it fr gb

Go to our Catalogue

(In collaboration with Soldiershop)

operaio

EMI SRL - Piazza Lobertà , 34 - 29746 Mornica Losini PB- Italy

Fax number +39-0284-978467

WORLD EXPO-ROMA 2002 Mondiale del Figurino e del Modellismo Roma , 12-13-14 luglio 2002

Siamo lieti di annunciarvi il Figurino Storico da Collezione voluto e realizzato dalla FIPS Federazione Italiana Produttori Soldatini che sarà presentato in Edizione Speciale riservata ai partecipanti al prossimo Mondiale di Roma.

romabers figurino romabers figurino

COMUNICATO STAMPA UFFICIALE

Siamo lieti di sottoporre alla Vostra attenzione il quadro generale della manifestazione denominata World Expo Roma 2002 e di tracciarne gli antefatti, il profilo generale e le finalità. La World Model Soldier Federation che ha sede a Buffalo (New York) è nata una diecina di anni or sono per raggruppare le più attive associazioni modellistiche internazionali al fine di attivare un evento biennale mondiale di concorsi di modellismo.

In pratica si tratta di una "olimpiade" del modellismo che comprende categorie di figurini, mezzi militari terrestri, mezzi militari aerei, fantasy, fantascienza, cinema, fumetto e wargame: naturalmente si parla di realizzazioni ai massimi livelli, che per fedeltà storica, abilità tecnico-realizzativa e livello artistico assumono valore di vera "arte minore". Le precedenti biennali si sono svolte a Washington, Parigi, Toronto e Glasgow, con grande successo di pubblico e media: per il 2002 è stata accolta la candidatura italiana, al fine di organizzare l’evento a Roma

Delegato alla gestione dei concorsi modellistici è l’Alfa Model Club di Roma, con l’apporto coordinativo di Ivo Preda, uno degli organizzatori dell’ottimo e noto concorso di Saint Vincent. La società EMI, a nome della FIPS (Federazione Italiana Produttori Soldatini), gestisce invece tutta la parte organizzativa, logistica, fieristica, commerciale, pubblicitaria e strategica della manifestazione, garantendo l’esperienza e la professionalità di anni di organizzazione di mostre e fiere in campo storico-militare e modellistico.

La FIPS stessa è mobilitata in un grande sforzo comune per la riuscita dell’evento, considerando anche il fatto che il "made in Italy" in questo settore commerciale è rilevantissimo nel mondo e che quindi è fondamentale per le ditte italiane offrire il meglio nell’ambito di un evento di alto profilo. Quale sede del World Expo Roma 2002 abbiamo scelto l’Aula Magna dell’Hotel Ergife a Roma, prestigiosa ed elegante sede pentagonale perfettamente attrezzata, che ospita spesso i congressi dei principali partiti politici nazionali, oltre ad altre sale per gli aspetti collaterali della manifestazione. Le date della manifestazione sono il 12,13 e 14 luglio 2002, oltre al giorno 11 riservato agli espositori ed allestimenti: inoltre per tutta la settimana successiva all’evento è previsto un consistente programma turistico su Roma e dintorni di carattere storico-culturale ed archeologico.

Riteniamo fondamentale infatti che l’enorme afflusso di concorrenti ed appassionati e relativi familiari ed amici provenienti da ogni parte del mondo colgano l’occasione, a seguito della loro presenza ai concorsi, anche per una vacanza in Italia, approfittando così di un tale lungo viaggio per visitare le bellezze della capitale e del nostro Paese. Sono previsti moltissimi stand di ditte e partecipanti ai diversi concorsi modellistici provenienti da USA, Australia, Canada, Nuova Zelanda, Hong Kong, Cina, Russia, vari Paesi dell’Est, Brasile, Argentina, da quasi tutti gli Stati Europei oltre che, naturalmente, dall’Italia. Oltre ai concorsi ed agli stand dei produttori, sono attivate aree tematiche di editoria di campo storico e militare, mostre di disegnatori e collezionisti di settore, dimostrazioni al pubblico di tecniche di realizzazione dei modelli, dimostrazioni di wargame, gruppi storici in costume ed altro.

Per offrire un più alto profilo alla manifestazione, abbiamo ritenuto opportuno creare una area dedicata agli Enti Istituzionali del nostro Paese che in forma diretta o indiretta siano legati ai vari aspetti della manifestazione. Tutta la stampa specializzata a livello mondiale è stata coinvolta e sarà presente al World Expo, sia con stands che coi propri fotografi che documenteranno l’evento; nei mesi che precederanno il World Expo Roma 2002 attiveremo anche la stampa locale e nazionale, le radio e le televisioni. La nostra finalità è di dare grande visibilità, per la prima volta, ad un settore che vede una grande presenza di giovani, recuperati ad attività sì hobbystiche, ma con un elevato contenuto di ricerca storica e culturale, di riscoperta del lavoro manuale, di spirito sano di competizione e di gratificare e ridare entusiasmo a tutti quei modellisti ed appassionati che spesso non partecipano ai concorsi per timore del confronto con altri di maggiore livello tecnico.

Le informazioni su ogni aspetto modellistico, logistico, turistico, aziendale e collaterale del World Expo Roma 2002 saranno disponibili a partire da fine febbraio sul sito www.worldexporoma2002.com dell’Alfa Model Club e sul sito www.emi.shop della EMI. Importante! I siti del World Expo saranno continuamente aggiornati ed arricchiti di informazioni aggiuntive sul concorso, sui premi, sulle offerte alberghiere, sulle presenze di stands ecc.: è dunque consigliato agli interessati di consultarli periodicamente.

Pezzi da collezione

Collezionare oggetti è un passatempo molto in voga al giorno d’oggi, ma siamo sicuri di sapere quali siano le ragioni che si nascondono dietro a tale attività? Gli oggetti da collezione possono essere potenzialmente infiniti e fra i più bizzarri: ci sono persone che collezionano delle monete rare e antiche, altri preferiscono delle più comuni figurine di baseball, altri ancora dei dischi unici e speciali, altri si dilettano a raccogliere e selezionare conchiglie, mentre i più fantasiosi amano collezionare oggetti di scarsa utilità come chiodi, tappi o sassolini.

Non importa in realtà quale sia il tema della vostra collezione, la motivazione di fondo resta uguale per tutti. Collezionare oggetti è un hobby rilassante, capace di distrarre la mente e far evadere le persone dalla normale quotidianità, dando loro dei conoscimenti specifici e delle informazioni settoriali ben precise. Tale passatempo comporta necessariamente una pulizia, una cura e un’attenzione particolare del materiale collezionato, che però viene ripagata dal piacere di ammirare una grande quantità di oggetti, preziosi o comunque interessanti, riuniti in un solo luogo per merito vostro.

Ci possono essere anche collezioni create con il passare del tempo e di generazioni, come ad esempio quelle di oggetti d’antiquariato antichi che vengono passate da padre in figlio, e che assumono perciò un valore affettivo enorme, una maniera per ricordare il passato con affetto e tenerezza. Un collezionista sa bene che alle aste, organizzate ormai in tutto il mondo, si può trovare gente di nazionalità diversa, ma mossa dalla stessa passione verso i pezzi da collezione, siano essi soldatini, monete, francobolli, statuine ecc.

Alcuni collezionisti preferiscono essere accompagnati da amici, conoscenti, parenti o escort Italia dal http://www.escortforumit.xxx, soprattutto se anche essi appassionati di collezionismo, perché sono in cerca di consigli utili riguardo all’acquisto di un nuovo pezzo da aggiungere al proprio repertorio. In realtà, sebbene il collezionismo sia un passatempo ricreativo in grado di stimolare la curiosità di ciascuno di noi, bisogna ricordarsi che richiede una gran dose di tempo e in alcuni casi si rivela anche un bell’investimento.

Questo perché, ad esempio, riuscire a rintracciare tutti i pezzi di un reggimento di soldatini prodotti in un posto specifico, magari anche in un’epoca assai distante da quella che stiamo vivendo ora, non è sempre facile. Bisogna avere pazienza e non perdersi d’animo: viaggiando, informandosi e raggiungendo i contatti giusti è possibile terminare la propria collezione. Ovviamente ciò implica un dispendio di energie e risorse considerevoli, soprattutto se la propria collezione vale molto sul mercato internazionale e se è qualcosa di veramente raro e unico nel suo genere.

Ma è anche questo il bello di essere collezionista; l’idea di mettere alla prova se stessi e la propria capacità di non arrendersi, la volontà di possedere qualcosa dal valore inestimabile, che un giorno si potrebbe lasciare in eredità alla propria famiglia, a un museo o anche a un istituto culturale, come segno della propria impresa e dello sforzo fatto. Come prova evidente della propria tenacia e interesse verso il mondo e la sua infinita varietà di persone, situazioni e oggetti.